MATRIMONIO AL TEMPO DEL CORONOVIRUS: rinviare o meno il matrimonio?

Sposarsi al tempo del Coronavirus, significa scambiarsi un bacio con la mascherina e infilarsi la fede sui guanti bianchi di lattice usa e getta.Sono molti i dubbi e le incertezze per chi deve convolare a nozze: bisogna o meno posticipare la data? E nel caso, a quando Come gestire i budget e gli acconti dati? È possibile organizzare il matrimonio dei propri sogni?Non si sa ancora quali saranno le restrizioni o le direttive in vista alla fase 2 e l’incertezza è tanta. In questo articolo abbiamo raccolto alcuni semplici consigli pratici per le future coppie che hanno alcuni dubbi e non sanno come procedere con l’organizzazione del loro matrimonio.Se volete maggiori informazioni, o altri consigli, contattateci. Siamo a completa disposizione per consigliarvi e supportarvi in caso di chiarimenti, suggerimenti, disponibilità a rivedere i costi nell’eventuale revisione dei contratti per le difficoltà economiche, anche viste le normative che saranno ristrette.

Molti sono sopraffatti dall’incertezza e noi supporteremo chi vuole consiglio. Offriamo l’esperienza accumulata negli anni per aiutare le coppie che hanno deciso di convolare a nozze. Siamo vicini alle future coppie nell’eventuale riorganizzazione dell’evento con l’ausilio di wedding planner specializzati nel pianificare in maniera semplice, lineare ed elegante qualsiasi evento e in qualsiasi luogo.

L’aiuto di un wedding planner è sicuramente prezioso nell’organizzazione di un matrimonio, per di più in questo periodo, dove le incertezze sono molte e non si conoscono bene tutte le opportunità e come agire.

Andiamo al sodo, come procedere allora? Leggi l’articolo, vi sono alcuni semplici utili consigli.

Rinviare il matrimonio o no?

è questo il dubbio più grande che molti prossimi sposi si pongono: bisogna rimandare il matrimonio o è
possibile sposarsi in questo periodo?

Bisogna tenere presente che il governo consente di convolare a nozze, a patto che al rito in chiese partecipino solo gli sposi, il prete e i testimoni, nessun altro è ammesso.

Per chi vuole un rito civile, si può contattare il proprio comune e chiedere se vi è la possibilità di convolare a nozze. Nel caso saranno rispettate le stesse restrizioni.

Inutile dire che per il momento sono pochissime le poche persone che hanno deciso di sposarsi in questo periodo, infatti, le cerimonie di aprile, maggio e anche giugno sono quasi tutte posticipate.

I matrimoni hanno come scopo quello di riunire le famiglie e gli amici per condividere con loro il giorno più bello della loro vita. Il matrimonio è fatto per divertirsi, mangiare e gioire in onore degli sposi.

Per questo motivo, molte coppie hanno deciso di rimandare il matrimonio, spostandolo al 2021. Altre coppie, tuttavia, non volevano rimandare il loro sogno e hanno deciso di sposarsi lo stesso, con un rito semplice e ristretto a pochissimi intimi.

I più temerari, che si sposano verso luglio o agosto, invece, sono in attesa dell’evolversi della situazione, in attesa di maggiori dettagli e vogliono vedere come proseguirà l’emergenza, nella speranza che tutto sarà finito per dopo l’estate.

Se si decide di cambiare data

Tutta l’organizzazione fatta fin ora, non è persa, ma temporaneamente ferma. Non andate nel panico, prendete un respiro profondo e rivedete tutta l’organizzazione fatta in questo momento e ragionate fornitore per fornitore come riorganizzare il tutto.
Se non sapete proprio come procedere, ecco alcuni pratici consigli.

La data

Se si decide di rinviare la data delle proprie nozze, si consiglia di rinviarlo a un periodo simile a quello che avevate scelto, anche da un punto di vista di luce e atmosfera. Per questo motivo, per chi si doveva sposare in questo periodo primaverile, il consiglio è di scegliere il periodo di settembre o inizio ottobre. Questo considerando anche la scelta dell’abito, non solo il proprio, ma anche quello degli ospiti che, di certo, per un matrimonio primaverile, avrebbero puntato su tessuti e capi leggeri.

Location

Attualmente il decreto del governo ha chiuso questo tipo di attività, ma quando sarà tutto terminato gradualmente potranno riaprire, rispettando, però, alcune misure di prevenzione: come per esempio seguire precise misure igienico-sanitarie, diminuire il numero di posti a sedere, sanificare periodicamente le sale….
Nonostante le probabili difficoltà economiche che si potranno avere, ora è il momento di poter cambiare e avere l’opportunità di scegliere di organizzare un matrimonio easy, con elementi naturali: tavolate in campagna, in mezzo alla natura, circondati da alberi da frutto, un ritorno ai profumi di campagna.
Per la prenotazione, ricordate che, nel momento in cui riapriranno, saranno molte le richieste di prenotazione e tenderanno a esaurire i giorni disponibili molto in fretta

Acconti già dati

Questo è uno degli aspetti cruciali: l’aspetto economico.
Il primo passo da fare, è riprendere tutti i contratti firmati con i fornitori di servizi (location, fotografo, fioraio, catering) e controllare cosa prevedono gli accordi e le eventuali clausole inserite. Fate un check di tutti gli acconti pagati e di quanti, invece, dovranno essere saldati. Controllate se vi sono eventuali tranche intermedie e contattate i fornitori.
Niente paura! Considerato il particolare periodo, tutti i saranno abbastanza flessibili e comprensivi. Inoltre, è utile rivedere con attenzione tutte le clausole dei contratti già firmati, per capire eventualmente come i fornitori possano venirvi incontro. Chiaramente bisognerà riprogrammare con i fornitori le nuove scadenze.

Partecipazioni e invitati

Se gli inviti sono già stati stampati e inviati, il rinvio del matrimonio può essere comunicato tramite una telefonata. Il consiglio è quello di contattare a telefono piuttosto che mandare una mail o un messaggio agli ospiti. Penso che sia molto più educato rassicurare di persona ogni invitato. Riduce l’ansia da parte di tutti. Inoltre, bisogna considerare i cari nonni, o altri parenti non tecnologicamente avanzati, che potrebbero avere delle difficoltà nel ricevere o leggere un messaggio.
Nel rivedere il numero di invitati, considerate che inizialmente ci saranno restrizioni in merito. Infatti, adesso possono partecipare, oltre agli sposi, solo i testimoni. Successivamente potranno partecipare anche i genitori. Poi, man mano il numero di invitati crescerà e, quindi, si potrà pensare a un matrimonio alternativo.

Luna di miele

Viste le ultime disposizioni ministeriali, gli acconti già versati, potranno essere trasformati in voucher utilizzabili in altri momenti dell’anno. Parlate con l’agenzia di viaggi che si sta occupando dell’organizzazione della vostra luna di miele, si potranno spostare i biglietti aerei, le prenotazioni degli hotel ed etc., senza perdere nulla. Basta solo decidere il nuovo periodo di partenza.
Le agenzie di viaggi verranno incontro agli sposi attraverso dei voucher validi fino all’anno prossimo o posticipando le date a un periodo favorevole. Potete valutare anche la possibilità di cambiare meta organizzando un viaggio di pari valore al precedente

Abiti da sposi

L’abito da sposa è scelto sempre diverso tempo prima, infatti, chi ha deciso di sposarsi a maggio o giugno, ha scelto l’abito già a ottobre o novembre. Un rinvio significa anche uno slittamento degli acconti.
Per chi non vuole rinunciare ci sono già alternative per il proprio look, come le mascherine fatte apposta per le spose.

Fotografo

Il fotografo di certo ha un ruolo importante al matrimonio, è colui che crea la giusta atmosfera nei nostri ricordi.È colui che racconta in modo emozionante e reportagistico l’evento matrimonio. Racconta la loro storia e aggiunge quello che adesso manca, la vicinanza, il vivere insieme gli amori delle famiglie e degli amici, nonostante le difficoltà.Se avete dubbi non esitate a contattarci. Biagio Sollazzi fa parte dell’ANFM, Associazione Nazionale Fotografi matrimonialisti. Associazione cui fanno parte centinaia di fotografi specializzati in matrimoni, e insieme, vista l’emergenza, hanno deciso di affiancarsi e di dare delle collaborazioni reciproche in tutta Italia. È un amico pronto ad ascoltare i dubbi, le preoccupazioni, le paure e le incertezze delle future coppie.

MATRIMONI AL TEMPO DEL  CORONAVIRUS: rinviare o meno il matrimonio?
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close Panel
× Contattami