LA LUCE E L’ASSENZA

Generalmente realizziamo le prime ufficiali foto da marito e moglie durante il tragitto chiesa-location: ci fermiamo un po’, in maniera molto informale, preferendo spazi aperti e immersi nel verde, luoghi che offrono scenari e percorsi a volte incontaminati, ma dal forte potere suggestivo che solo la natura possiede. Proprio in questo contesto, dove la luce del sole gioca con alberi che si lasciano attraversare dai raggi creando zone di luce e di ombre, facciamo in modo che gli sposi rimangano da soli, liberi, lasciando che le loro figure vengano accarezzate dalla luce, offrendo molteplici occasioni di scatti caratterizzati da profondità e leggerezza allo stesso tempo.

IMMAGINI DI GRANDE FASCINO

E quando i colori caldi e romantici di un tramonto lasciano spazio a quelli profondi e intensi della sera, le foto si arricchiscono di maggiore fascino, le linee diventano morbide e sinuose, il riflesso luminoso e tremolante della luna sul mare avvolge i corpi donando note introspettive e seducenti agli scatti. E se la luce è un elemento cardine, fondamentale della fotografia, lo stesso vale per quella che definiamo assenza, intesa come assenza di elementi di disturbo, assenza di oggetti superflui e di intralcio.

I PROTAGONISTI…GLI SPOSI

L’intenzione è quella di focalizzare l’attenzione sugli sposi avendo un contesto pulito, nitido, che non ingombri, ma che esalti ancora di più le figure, libere di fondersi con lo scenario ma, rispetto ad esso, di risaltare e di esprimersi al massimo!

Lascia un commento

LA LUCE E L’ASSENZA
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Close Panel
× Contattami